Tag “Tradizioni posticce”

Italianissime Fettuccine Alfredo

Italianissime Fettuccine Alfredo

“When in Rome, do as the Romans do.”

È questo che sensibilmente consigliano gli inglesi, suggerendo per estensione che quando si va all’estero è bene approfittare della cucina locale. Recarsi in un paese a maggioranza musulmana e poi crucciarsi del fatto che l’amatriciana non è fatta col guanciale di maiale non rientra tra le cose più intelligenti che si possano fare. Insomma, se vi lamentate del cibo italiano viaggiando nell’emisfero australe, un po’ ve lo meritate.

Le Fettuccine Alfredo rientrano in quella strana categoria di piatti che sono italiani d’inventiva, di ingredienti e di nome, ma che in Italia sono praticamente introvabili. Questo non ha impedito a vari gastro-criminali in giro per il globo di “migliorare” la ricetta aggiungendo ingredienti a caso ad un piatto semplicissimo in origine.

Infatti, combinando solo pasta, burro e formaggio, le Fettuccine Alfredo sono classico esempio di come sia possibile realizzare un piatto gustoso con pochi, semplici ingredienti. Che anche la pasta al burro che si mangiava da bambini, se servita con le posate d’oro ad un prezzo a due cifre, acquista un’imprevedibile dignità. Insomma, un monito del fatto che non vale mai la pena di cambiare il ben collaudato per qualcosa di nuovo. (Vale anche per le mutande.)

Vuoi leggere il resto?

Torta al testo umbra

Torta al testo farcita

“Fame!” È questo tutto ciò che esclamerete vedendo il succulento pezzo di torta al testo farcito mostrato qui a fianco. (Forse esclamerete anche altre cose meno piacevoli, ma dateci un po' di credito…)

Vi presentiamo una ricetta semplice e facile da realizzare, che vi sazierà, vi riempirà di gioia ed assicurerà ogni tipo di successo e felicità: non è un panetto di LSD, bensì la tradizionale torta al testo umbra! Come sempre, trattandosi di una ricetta che si può raccontare in 5 righe, il testo sarà farcito (che finezze!) di inutile nozionismo storico, leggende più o meno vere, immagini stupide ed altre inutilità.

Chiaramente l'intero potenziale di bontà della torta al testo viene scatenato soltanto farcendo la pizza con ingredienti adeguati, dagli insaccati di varie forme all'erba di campo. Sia chiaro: non è strettamente necessario farcire la torta al testo. Ma dopotutto non è necessario neanche alzarsi dal letto la mattina, eppure lo si fa lo stesso (nella maggior parte dei casi perlomeno)...

Avanti…

Ovomachia pasquale

Sicuramente non vi è sfuggito, ma in questi giorni nella maggior parte dei paesi a maggioranza cristiana si festeggia la Pasqua. Questo periodo di raccoglimento, in cui si ricorda la risurrezione del messia, viene usualmente celebrato con aberranti abbuffate di cibo senza fine. Un'usanza che probabilmente rispecchia i costumi alimentari della Palestina di 2000 anni fa.

Ora, visto che abbiamo recentemente dichiarato che Cooking by Dummies è un blog multiculturale molto attento a santificare tutte le feste (un errore che pagheremo caro di sicuro), non possiamo tirarci indietro dal postare qualcosa. Ovviamente ciò non significa che ci dobbiamo anche impegnare nel farlo — dunque invece di proporvi una dolce colomba, un pasto a base di agnello o addirittura la creazione di un uovo di cioccolato, vi presentiamo qualcosa di molto più semplice: delle uova sode.

Giustificheremo la cosa sotto l'inserto culturale, andando ad illustrarvi qualche strana usanza che Lorenz ha importato dal suo paese natale alpino. In particolare, la eiertütschgeti, ossia tradotto letteralmente “il cozzare di uova”. Si divertono con poco in Svizzera.

Vuoi leggere il resto?

Advertisements