Tag “Pi day”

Pi Day Pie

Data una ruota perfettamente circolare, che rotola in linea retta. Marcando la ruota su un punto preciso della sua circonferenza e segnando lungo il tragitto dove quel punto tocca terra, avremo che la distanza tra due segni vicini equivale alla circonferenza della ruota. Ora misurando il diametro della ruota, che equivale alla corda più lunga che congiunge due punti sulla sua circonferenza, potremmo osservare che questa lunghezza sta nella lunghezza della circonferenza circa 3 volte.

È più o meno così che, agli albori della nostra civiltà, venne calcolato il valore del Π.

Nonostante possa sembrare strano, al giorno d'oggi una tale approssimazione (3) non è sufficiente ad avere calcoli corretti per fare cose fighe come lanciare uno shuttle nello spazio, sparare una manciata di neutrini dalla Svizzera all'Abruzzo o centrare la tazza del water quando si fa pipì. Per questo, schiere di accademici, sono continuamente in competizione tra loro per trovare la migliore approssimazione possibile del pi greco, nonostante la maggior parte dei computer si limiti ad approssimare la costante a 3,14159265358979.

Se a anche voi, leggendo tutte queste cose interessanti (?), sono venute in mente solo frasi del tipo: "che palle", "machemenefregaame?", "buuuhrp! (rutto)", "come si cambia canale?", "Potrei dirlo ai miei compagni della squadra di ruzzola! Ma poi loro mi picchierebbero..." o anche "io cibo mangiare", allora seguite la nostra stessa linea di pensiero...

Nonostante siamo ben consci che la miglior risposta alla domanda "come si trova il miglior valore di pi greco?" sia "pi greco chi??", ci accingiamo, oggi, a festeggiare la stramba ricorrenza del Pi Day (giorno del pi greco), e lo faremo alla grande (nel senso del fallimento), realizzando una torta celebrativa!

Continua…

Momento pubblicità