Insalata

Insalata orbitale Vostok

Cinquanta anni fa, 12 Aprile 1961, un uomo che possiamo riassumere con un singolo attributo, ossia quello di avere le palle quadrate, tale Jurij Gagarin, divenne il primo essere umano nella storia a viaggiare nello spazio.

Il cosmonauta salì nello spazio con la prima missione Vostok, rimanendo in un'orbita ellittica attorno al nostro pianeta per circa 108 minuti e poi rientrando nell'atmosfera. Figo com'era, Jurij si eiettò dalla capsula a pochi minuti da terra ed atterrò con la tuta da cosmonauta ed un paracadute, divertendosi poi a spaventare un po' la popolazione locale.

Prima di questa prima missione con equipaggio umano nello spazio, venivano usati solo cani o dei manichini nei voli orbitali e sub-orbitali. Manichini propriamente chiamati “Space Dummies”, non a caso. Per celebrare questa importante data quindi, vi presentiamo una ricetta imbarazzante eseguita da due cani, per la serie Cooking by Space Dummies.
Buon divertimento e Пролетарии всех стран, соединяйтесь!

Vuoi leggere il resto?

Insalata al mandarino

Avete presente quando la fame si fa sentire improvvisamente, ricordandovi in maniera subitanea del fatto che siete stati troppo impegnati su Google Reader e Facebook tutto il giorno per fare la spesa e che purtroppo i supermercati hanno degli insensati orari di chiusura?

Ebbene in questi casi ci sono due scelte che si possono fare: andare a prendere qualcosa dal greco o dal cinese di turno — con conseguenze brutali per il vostro benessere fisico e quello del vostro portafogli — oppure girare per casa alla disperata ricerca di elementi commestibili (che non siano le muffe della doccia).

Questa ricetta è stata composta in una delle tante occasioni in cui i vostri due beniamini hanno optato per la seconda scelta (rimpiangendola ovviamente subito dopo).

Vuoi leggere il resto?

Insalata milanese

Come argomento per il secondo post abbiamo deciso (dopo lunghi dibattiti e notti insonni) di oltrepassare le Alpi e scendere lievemente verso sud. La ricetta descritta di seguito è una semplice e leggera insalata nota (a me) col nome di “insalata milanese”. Se il nome non fosse corretto (anzi, sicuramente non lo è)... beh, peggio per voi.

D'altra parte non vedo proprio cosa ci sia di prettamente milanese nella ricetta in effetti.

Quale sarà l'epilogo di questo articolo?

Advertisements