Boba Fett-uccine

Boba Fett-uccine

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana…

Hai sentito anche tu un fremito nella forza? Come se milioni di voci gridassero terrorizzate e ad un tratto si fossero zittite.

Temo sia accaduta una cosa terribile.

No dai, tranquillo, stavolta mi sono ricordato di scaricare in bagno.

Ma qualcosa di infinitamente peggiore! Qualcosa che fa fremere i nostri cuori intimamente nerd

Per la barba di George Lucas, è di nuovo il 4 maggio! Siamo arrivati vivi allo Star Wars day anche quest’anno, nonostante tutto lo stress cardiaco legato a “Star Wars VII”.

Gli ingredienti (per 3 cacciatori di taglie)

  • 250 g di fettuccine,
  • 4 carciofi viola,
  • 125 g di pomodorini datterini,
  • 200 g di provolone,
  • 2 spicchi d’aglio,
  • Un limone,
  • 2 bicchieri di pessimo vino bianco (va bene anche l’acqua palustre di Degobah),
  • Olio d’oliva,
  • Sale e pepe.

Una ricorrenza dedicata alla saga di fantascienza più pop di tutti i tempi! Quale occasione migliore per realizzare un piatto legato ad uno dei personaggi più inspiegabilmente celebri della serie…

…ti ricordo che l’ultima volta la torta di fango di zia Beru non è stata apprezzata molto.

Popolarità
Ad una attenta visione della “trilogia originale™” appare del tutto inesplicabile la relativa celebrità di Boba Fett: del resto si tratta pur sempre di un personaggio secondario che compare in poche scene prima di fare una finaccia (indegna, peraltro, grazie tante di nuovo Lucas).
L’unica spiegazione possibile è che le maschere à la Darth Vader siano il corrispettivo degli occhiali da sole fichi nel mondo di Star Wars.

Trovo insopportabile la tua mancanza di fede. Sto parlando di Boba Fett e delle sue celebri Boba Fettuccine!

Uno dei primi modelli dell’armatura di Boba Fett.

Ah certo! Il famoso cacciatore di tagliatelle con l’elmo a forma di pandoro.

La preparazione

I carciofi hanno l’incredibile proprietà di ossidarsi e diventare neri molto velocemente una volta tagliati. (Gli spettatori più attenti sapranno che invece Boba Fett è già nero, sulla base delle scene che condivide con suo padre Jango Fett. La ‘d’ non è muta, proprio non c’è.) Per evitare che ciò accada, vanno uniti con del succo di limone, in quello che a noi appare come un magico rituale legato alla Forza.

Strappate quindi le foglie più esterne dei carciofi, tagliate le punte e poi tagliate a spicchi. Se non condividete l’impavidità di Boba Fett, potete anche pulire i carciofi dalla misteriosa ed aliena peluria al loro interno.

Gettate i carciofi così puliti in un contenitore con acqua e succo di limone.

Scaldate un po’ d’olio in padella per soffriggere gli spicchi d’aglio, dopodiché versateci i carciofi, coprite con un coperchio e lasciate cuocere per una quindicina di minuti.

Ma non avevamo già fatto una ricetta a base di pasta per un precedente Star Wars day?

Ogni somiglianza di questa ricetta ad un suo predecessore è da intendersi come sagace riferimento al 7° episodio della saga ed alla sua (poca) originalità.

Aggiungete un bicchiere di vino ed i pomodorini tagliati a metà.

Salate adeguatamente e lasciate cuocere il tutto a fuoco basso con coperchio. Mentre l’odore di aglio e carciofi si comincerà a diffondere alla stessa maniera dell’Impero che si diffonde nell’universo come un aggressivo fungo fascista, dedicatevi ad operazioni più delicate.

Scaldate un recipiente metallico a bagno maria e versateci il secondo bicchiere di vino bianco. Quando sarà caldo (ma non bollente) aggiungete quasi tutto il provolone tagliato a dadi.

Questa fase mi porta alla memoria tanti bei ricordi di fonduta.

Io le chiamerei più “premonizioni di un bypass coronarico”, ma sono sottigliezze.

Non puoi vincere, cuore. Con lo scioglimento il formaggio diventerà più potente di quanto tu possa immaginare. (cit.)

Mescolate costantemente e continuate a tenere a fuoco bassissimo.

Fate attenzione a non smettere mai di mescolare e non fate salire troppo la temperatura: dovreste ottenere un cremina di formaggio piuttosto liquida (potete sempre aggiungere più vino, in caso contrario).

Una volta pronta la crema di provolone, buttare le fettuccine in acqua bollente salata, cuocete per poco meno della durata indicata (pochi minuti) e finite la cottura facendo saltare nella padella con carciofi e pomodorini.

In tavola

Versate un fondo di crema di provolone sul piatto, servite le Boba Fettuccine, decorate con prezzemolo, per coprire il tutto con pepe ed il resto di provolone grattugiato.

Gustoso quasi come far saltare in aria dei pianeti.
Parola di Darth Vader.

Finalmente un piatto abbastanza soddisfacente da farmi dimenticare Naboo e le nefandezze dei prequel.

Per quello forse servirà anche una carrellata di grappe. Buon appetito!

La musica

Se l’anno scorso abbiamo festeggiato la giornata dedicata a Star Wars in febbricitante attesa per il settimo episodio (con una ricetta di temibili praline di morte), quest’anno siamo nuovamente riuniti con i palmi sudati, gli sguardi spaventati, gli animi angosciati e tutte le speranze riposte in “Rogue One”.

Non riesco a scrollarmi di dosso l’idea che sia una fusione tra “Hunger Games” e “Star Wars”.

Sì, ma hai sentito la musica? Il tema di Star Wars?! Sono commosso. Sii commosso!

Ma in una scena c’è un Samur…

STAZITTOPERLAMORDIDDIO.

Ci vediamo il 14 dicembre in tenda davanti alle sale. Buona attesa.

Momento pubblicità

Condividi!

Commenti, adulazioni ed insulti!